Le olimpiadi


I santuari greci non erano solo centri spirituali e religiosi ma diventavano anche sedi di attività sportive.
Nel 776 a.c. si svolsero per la priva volta le Olimpiadi, l'evento fu talmente straordinario da rivoluzionare il calendario greco stesso, quello fu considerato il primo anno da cui partire e su cui programmare le olimpiadi future, organizzate ogni 4 anni. Curiosando nel web ho trovato anche un programma che permette di convertire le date del calendario greco olimpionico per farle corrispondere a date certe.

Sempre in virtù dell'importanza dei giochi olimpici tutte le guerre dovevano essere sospese durante la manifestazione.

Le olimpiadi si disputavano presso il santuario di Olimpia e si svolgevano nell'arco di una settimana, tempo in cui i migliori atleti provenienti da tutte le regioni della Grecia si cimentavano in giochi e gare che riguardavano numerose discipline sportive (lotta, lancio del giavellotto, salto in lungo, lancio del disco, corsa, pugilato ecc... ec...).

I premi per i vincitori erano simbolici, si trattava di corone di alloro e di mirto  che sottolineavano la gloria e l'impegno eccezionale reso, una volta rientrati nelle proprie città gli atleti venivano celebrati come eroi.




Le olimpiadi di Olimpia erano riservate agli atleti maschi ma venivano organizzati altri giochi, in onore di Era, in cui avevano luogo le competizioni femminili.

Le Olimpiadi si svolgono ancora oggi, sempre ogni 4 anni, a partecipare sono gli atleti di tutto il mondo, uomini e donne, l'intento è sempre quello di dimostrare che con l'impegno, il coraggio e la perseveranza è possibile superare ogni ostacolo e primeggiare, e se vincere non è sempre possibile è comunque doveroso rispettare lo spirito autentico dello sport basato su una competizione corretta e leale.

Leggi anche:

stampa la pagina

Commenti