La civiltà cinese


I primi insediamenti della civiltà cinese sorsero lungo le rive del Fiume giallo (Huang He) che prende il nome dal colore delle sue acque cariche di limo, intorno al 3000 a.C. Si trattava di numerosi villaggi di contadini che coltivavano le terre dei nobili.  La popolazione includeva poi numerosi artigiani: ceramisti, tessitori, fabbri...

Il sovrano viveva a corte con i sacerdoti.  
La civiltà cinese non aveva una religione ufficiale ma molte regole morali e credenze che rispettavano venerando gli spiriti degli antenati e alcune divinità legate al mondo della natura.
Le prime città furono edificate intorno al 1700 a.C. , sotto l'affermarsi della dinastia dei sovrani Shang, che regnarono per 5 secoli. 
Risale al 1200 a.C. l'introduzione della scrittura attraverso un sistema ideografico formato da 4000 segni incisi su striscioline di legno o di bambù (questo spiega il sistema di scrittura verticale) e poi su stoffe, ossi e conchiglie. Ogni idiogramma rappresentava una cosa o un'idea, e ad ogni segno fu poi associato un suono fonetico che permise di codificarne la lettura.



Nell'VIII secolo a.C. i confini si estesero fino al Fiume Azzurro (Hang Jiang) ma la ribellione di alcuni principi causò il frazionamento di questo vasto regno e iniziò un periodo di lotte e battaglie, detto periodo dei regni combattenti che terminò solo con la riunificazione dei territori sotto il sovrano del regno di Qin, nel 221 a.C. E' dal suo nome che deriva il nome Cina.
L'imperatore Qin Shi Huangdi morì nel 210 a.C. e fu sepolto nelle vicinanze della città di Xiang. La sua tomba è stata ritrovata nel 1974, aveva le dimensioni di uno stadio e conteneva, oltre al corpo del defunto, un esercito di 7500 combattenti di terracotta a grandezza naturale e ognuno con fattezze e fisionomie diverse, armati e dotati di carri e cavalli da combattimento.
Dopo la riunificazione dei regni, per difendersi dalle invasioni dei popoli nomadi proveniente dal nord, l'imperatore Shi Huangdi fece costruire un immenso muro che toccava tutte le vecchie fortificazioni: sorse così la grande muraglia, un'opera colossale che raggiungeva i 7000 chilometri di lunghezza e altezze variabili dai 5 ai 10 metri e sul quale si ervegano 15.000 torri e 25.000 castelli in grado di ospitare ognuno più di 100 soldati. Le carovane dei mercanti dovevano sostare sotto le porte di transito della muraglia e, in questi luoghi, sorsero importanti mercati. Della Grande Muraglia restano, al giorno d'oggi, circa 2500 chilometri, nonostante questa riduzione resta comunque la costruzione più grande della terra, l'unica visibile dallo spazio, nonché una delle sette meraviglie del mondo.

Nonostante in Cina si avvicendarono frequenti e sanguinose guerre, il progresso tecnologico non si arrestò mai e molte sono le scoperte che dobbiamo alla civiltà cinese. Con l'introduzione del ferro si crearono attrezzi atti a migliorare la produzione agricola, i contadini si dedicavano anche all'allevamento dei bachi da seta e ne tessevano il filo, le stoffe rappresentavano un'importante merce di scambio lungo le vie carovaniere dell'Asia centrale. La produzione della seta raggiunse l'Europa solo nel 550 d.C. per mezzo di due monaci che nascosero all'interno dei loro bastoni da viaggio alcune uova del baco da seta. Sempre ai cinesi dobbiamo l'invenzione della carta, della polvere da sparo e della bussola. 
Tra le produzioni artigianali dei cinesi, notevoli furono le lavorazioni del vetro e della porcellana.

7 commenti:

Emanuele Pintus ha detto...

Sono evolutissimi i cinesi sapevano anche l'aspetto geografico delle proprie città per esempio nel fiume azzurro sapevano che il clima era caldo e umido invece nel fiume giallo un pò più fresco.Erano molto avanzati.

Anonimo ha detto...

E vero

Anonimo ha detto...

Io ho letto questa ricerca ed è molto interessante invece sul mio libro di scuola non ci sono tante notizie spero che avrò un voto alto domani !

Anonimo ha detto...

Io trovo questa ricerca bellissima! !!

Anonimo ha detto...

Wow e utilisima ho letto e per la verifica di stotia ho preso 10

Anonimo ha detto...

Wow e utilisimA ho preso sulla verifica di storia 10 ve la consiglio di legerla 4/6 volte

Anonimo ha detto...

Wow e utilisimA ho preso sulla verifica di storia 10 ve la consiglio di legerla 4/6 volte

ascolta i post:

Questo sito è supportato da un servizio di audiolettura automatica per aiutare nella comprensione i bambini dislessici. Il pulsante "ascolta" non compare però nelle singole pagine ma solo in home page e nelle pagine di ricerca, potete visualizzare le pagine attraverso i tag laterali o cliccando su una singola etichetta tra quelle a fondo articolo e poi cliccare "ascolta" sotto l'articolo di vostro interesse. La visualizzazione del tasto "ascolta" può richiedere qualche secondo.