Gli ambienti acquatici: il lago


Il lago è una vasta raccolta d'acqua dolce  in un avvallamento del terreno. 
E' delimitato da rive o sponde ed è alimentato da piogge, dalle sorgenti, da fiumi immissari (che si immettono nel lago). 
Possono anche esserci dei fiumi emissari, che dal lago escono per proseguire il proprio percorso.
I fiumi emissari e immissari non sono sempre visibili, possono anche essere sotterranei, in ogni caso modificano l'aspetto del lago trasportando detriti, che si depositano sul fondo. 
Le acque dell'emissario,infatti, sgorgano pulite e limpide proprio perché si sono lasciate dietro quanto raccolto nel loro percorso.

Molti laghi, nel tempo, si sono trasformati in stagni e paludi proprio per via del depositarsi del materiale introdotto dai fiumi, che ne ha innalzato il livello del fondo. Anche le acque del lago si muovono per azione del vento, i venti provocano le correnti orizzontali mentre le correnti verticali sono determinate dalla differenza di temperatura tra l'acqua superficiale e quella profonda.
I laghi di origine vulcanica sono piccoli, tondeggianti e molto profondi poiché l'acqua si è raccolta in antichi crateri spenti. Possono essere alimentati da sorgenti sotterranee.


I laghi glaciali si sono formati durante le glaciazioni, attraverso il movimento dei ghiacciai che, scivolando, hanno scavato conche poi riempite d'acqua, sono generalmente stretti, lunghi e profondi.
I laghi di sbarramento si sono formati quando frane e detriti hanno ostruito il corso di un fiume, sono laghi di sbarramento anche i laghi artificiali costruiti dall'uomo attraverso l'edificazione di dighe per produrre energia elettrica.
I laghi costieri sono poco profondi, l'acqua è salmastra e si sono formati attraverso l'accumularsi di detriti sabbiosi lungo la costa.
I laghi sono facilmente navigabili da traghetti e imbarcazioni, vi si praticano anche sport come windsurf e vela.  Anche la pesca, così come il turismo facilitato da un clima mite caratterizzato da inverni poco rigidi ne favoriscono lo sviluppo.
Il lago più esteso della terra è il Caspio, tra Europa e Asia. Viene chiamato mare perchè milioni di anni fa era un vero e proprio mare, collegato agli oceani. Le sue acque sono ancora salate.

stampa la pagina

Commenti