Pesci e crostacei

I pesci vivono nell'acqua, sia del mare che dei laghi e fiumi (in questo caso, si dicono pesci di acqua dolce),  si muovono nuotando e possono essere di diverse forme e dimensioni. 
I pesci hanno squame scivolose che ricoprono i loro corpi e che permettono loro di scivolare dolcemente nell'acqua, per cambiare direzione mentre nuotano usano le pinne e la coda. I pesci non hanno le palpebre, i loro occhi sono sempre spalancati. Le fenditure ai lati della testa si chiamano branchie e permettono ai pesci di respirare sott'acqua. 
Lungo la barriera corallina crescono bellissimi coralli diversi per forme e colori e, in quelle acque limpide, vivono numerosissimi pesci colorati dalle forme meravigliose, sembra un bellissimo giardino roccioso subacqueo popolato da infinite forme di vita. L'uomo non deve turbare questo paradiso minacciandolo di estinzione ma deve imparare a rispettare la natura e a permetterle di continuare a sopravvivere nelle sue forme più sublimi. 

Molti pesci si nutrono di piante, ma nelle acque ci sono anche dei temibili predatori, cacciatori feroci, spesso molto veloci o molto arguti nell'attuare le proprie tecniche di caccia. 
Lo squalo bianco caccia utilizzando l'olfatto, quando annusa una preda gli si avventa contro a una velocità indescrivibile, afferra la preda e la trascina nelle fauci gigantesche della sua bocca, per poi ingoiarla con voracità.  Lo squalo balena è il pesce pi grande del mondo, si nutre di plactoon, creature  minuscole invisibili ad occhio nudo di cui il mare è pieno. Il polpo si lascia scivolare sul fondale marino e utilizza i suoi tentacoli per afferrare i  molluschi di cui si nutre.  Anche la caravella portoghese si procura il cibo grazie ai suoi tentacoli lunghi e pungenti. 

I pesci vivono in diversi strati dell'acqua, dove arriva la luce (come nel caso della barriera corallina) certo la vita è più facile per tutti, ma ci sono pesci anche in grado di vivere nelle profondità degli abissi, dove l'acqua è scura e molto fredda e non ci sono piante e pochissimo cibo.  Sono per lo più pesci neri, per via delle oscurità dell'ambiente in cui vivono, alcuni riescono a produrre luce con cui attraggono i pesci più piccoli, di cui poi si nutrono. Le luci servono a questi pesci  anche per trovare un compagno. Tra i pesci che vivono negli abissi ricordiamo l'anguilla degli abissi, la rana pescatrice, il gamberetto, il cetriolo di  mare, il pesce dalle palpebre luminose, il pesce alato e la stella serpentina. 



I crostacei vivono lungo la spiaggia e proteggono i loro corpi molli con rigidi gusci. Il granchio è  protetto da una sorta di armatura che lo difende completamente, le cozze hanno due gusci che si chiudono energicamente e in modo ermetico, aragoste e granchi hanno grandi chele simili a tenaglie che utilizzano per raccogliere il cibo e combattere i nemici. Il paguro non ha un guscio proprio, cerca una conchiglia abbandonata e vi si stabilisce, facendole la sua protezione. 

Nessun commento:

Posta un commento

E tu cosa ne pensi? Ti va di lasciarmi un commento?