Il suolo

Il suolo è la parte più superficiale della crosta terrestre, in pratica... la terra su cui camminiamo.
Il suolo è prevalentemente composto da rocce frantumate mescolate a sostanze organiche come foglie, semi, resti di animali già decomposti o in via di decomposizione. Queste sostanze si chiamano humus e sono  molto fertili.

Il suolo può essere sabbioso se è formato prevalentemente da granelli di sabbia, in questo caso il terreno è molto permeabile, ossia non trattiene l'acqua che lo attraversa e dunque non è adatto alle piante a cui non offre neanche un sostegno per le radici.
Il suolo argilloso invece è impermeabile, ossia trattiene troppa
acqua, per cui è parimenti poco adatto all'agricoltura proprio perché fa marcire le radici.
Il suolo ideale per la crescita dei vegetali è un suolo misto, composto dalle giuste quantità di sabbia e di argilla.

Nessun commento:

ascolta i post:

Questo sito è supportato da un servizio di audiolettura automatica per aiutare nella comprensione i bambini dislessici. Il pulsante "ascolta" non compare però nelle singole pagine ma solo in home page e nelle pagine di ricerca, potete visualizzare le pagine attraverso i tag laterali o cliccando su una singola etichetta tra quelle a fondo articolo e poi cliccare "ascolta" sotto l'articolo di vostro interesse. La visualizzazione del tasto "ascolta" può richiedere qualche secondo.