Homo Erectus - Scheda semplificata per bambini disortografici e dislessici


La preistoria e gli ominidi per la scuola primaria
L'homo erectus  visse in Africa un milione e mezzo di anni fa, era un ominide e si è estinto, il suo nome ci suggerisce la sua principale caratteristica fisica, ossia quella di essere "eretto", poteva stare in piedi, camminare e muoversi con sicurezza su due gambe e usare le mani per affinare le sue abilità manuali.
Fisicamente, l'homo Erectus era più alto e aveva un cervello più grande e sviluppato del suo predecessore, l'homo habilis.
Imparò a lavorare la pietra rendendola tagliente da entrambi i lati, in questo modo iniziò a costruire le amigdale, e con questi strumenti costruì altri strumenti più elaborati come asce, lance e coltelli.

L'homo erectus fece una grande scoperta: il fuoco! 

Imparò ad accendere il fuoco  strofinando tra di loro due pietre focaie o dei bastoncini, e capì come
controllare il fuoco e trarne tanti benefici, grazie al fuoco infatti poteva:
  • difendersi dagli animali
  • scaldarsi, e quindi vivere anche in zone più fredde
  • cuocere il cibo, rendendolo più digeribile, nutriente e gustoso
  • creare delle zone di caccia - bruciando ampie porzioni di foresta, otteneva delle radure che attiravano i grandi erbivori, che iniziò a cacciare per cibarsene.

Gli animali che cacciava erano grandi erbivori come i mammut e i cervi, si cibava della loro carne e utilizzava le pelli per confezionarsi dei vestiti e le ossa per costruire utensili e armi.


Com'era la vita dell'homo erectus?

L'homo erectus viveva in gruppo, dava molta importanza alla famiglia, che considerava il centro della società. Comunicava attraverso una forma primordiale di linguaggio e con i gesti. Viveva all'interno di grotte o capanne costruite con pali di legno, rami, fogliame e pelli di animali. Gli uomini si dedicavano alla caccia, a difendere il territorio e a costruire armi e utensili. Le donne si occupavano della prole, raccoglievano frutti e bacche e alimentavano il fuoco perché non si spegnesse.
L'homo erectus era un nomade, si spostava alla ricerca di cibo ogni volta che se ne presentava la necessità.
strategie di apprendimento alternative nonsolodsa



stampa la pagina

Commenti