L'altopiano spiegato ai bambini

Se la pianura è quella zona pianeggiante che si trova al massimo a 300 metri sopra al livello del mare, come possiamo definire quelle pianure che si trovano ad altitudini superiori?

Si tratta degli altipiani, lo dice il nome stesso alto + piano.




Gli altipiani sono di diversi tipi:

  • altopiano vulcanico, ossia una zona pianeggiante che ha avuto origine dall'eruzione della lava di un vulcano. Questi altipiani vengono detti anche piattaforme, proprio come se fossero state installate ad altitudini notevoli dalla forza della natura.
  • altopiano intramontano: oltre ad essere situato ad un'altitudine elevata, è circondato da montagne
  • altopiano tettonico: questo tipo di altopiano si è formato con i movimenti della crosta terrestre ed è chiamato anche tavolato tettonico
  • altopiano residuale: si tratta, in questo caso, di un altopiano che si è formato dall'erosione della montagna, i rilievi che con il tempo sono stati livellati e hanno cambiato la propria forma.


Gli altopiani (o altipiani, se più vi piace) più importanti d'Italia sono quello della Sila, in Calabria, quello di Campo Imperatore in Abruzzo, quello delle Alpi di Siusi nel Trentino Alto Adige e l'altopiano di Asiago in Veneto.

L'altopiano più importante del mondo è quello del Tibet, si tratta di un altopiano intramontano e si trova a 4877 metri d'altitudine.



Commenti