La tundra

Il bioma della tundra, ossia la connessione tra clima e ambiente, si ritrova nelle zone polari della superficie terrestre caratterizzate da temperature estremamente rigide con inverni lunghi ed estate brevi. Il terreno è ricoperto per buona parte dell'anno da ghiaccio e neve e durante il disgelo estivo affiorano muschi e licheni. La tundra è seguita dalla taiga, un ambiente meno glaciale dove crescono anche alberi, nella tundra invece le forme di vegetazione sono quelle consentite dalla marginale stagione di disgelo.

Nonostante l'inospitalità dell'ambiente nella tundra si ritrovano numerosi animali come foche, renne, ermellini e orsi bianchi, del resto l'urbanizzazione delle zone polari è marginale viste le difficili condizioni di vita per l'uomo. Naturalmente quando parliamo di zone polari si parla prettamente di zona polare artica, nell'antartide, ossia al Polo Sud, la vita umana è limitata a gruppi di scienziati che vivono in basi ipertecnologiche per studiare il territorio e le sue ricche risorse, ed è solo al polo sud che, tra i ghiacciai perenni e i deserti di neve, vivono i pinguini.
 Foto di PIRO4D da Pixabay 

Tanto al polo sud quanto al polo nord il territorio è estremamente ricco e nasconde giacimenti di gas naturale e di minerali, giacimenti che il territorio riesce ancora a conservare per le difficili condizioni ambientali che ne ostacolano l'estrazione, anche se i mutamenti climatici di questi ultimi anni e lo scioglimento di quelli che erano ghiacciai perenni sembrano scrivere un'inesorabile condanna anche per queste ultime zone quasi incontaminate del pianeta.

Il polo nord è abitato da popolazioni autoctone che vivono prevalentemente di caccia e di pesca, i lapponi sono gli allevatori di renne scandinavi, i Samoiedi e gli Jacuti sono gli allevatori nomadi russi che d'inverno vivono nella taiga e d'estate si addentrano nella tundra mentre gli Inuit e gli Jupik sono i cacciatori e i pescatori del versante americano.
In realtà il ghiaccio e la neve non hanno veri confini e il Polo Nord è una bianca calotta che molti paesi accarezzano per poter vantare i diritti di sfruttamento minerario a dispetto degli altri paesi limitrofi.

Commenti

Posta un commento

E tu cosa ne pensi? Ti va di lasciarmi un commento?

Non copiare perché ti becco.. se vuoi citare o condividere leggi le faq