Le frane: cosa sono e perché si verificano

La frana è il distaccamento di una parte della montagna che scivola bruscamente a valle, precipitando assieme alla massa di detriti, rocce e vegetazione coinvolte nel distacco e investendo tutto quello che incontra nel suo percorso. 

Ci sono terreni maggiormente soggetti allo smottamento delle frane in quanto composti da rocce friabili che il vento e la pioggia erodono facilmente, e ci sono comportamenti che aumentano il rischio di frane, come il disboscamento eccessivo degli alberi e l'eccessiva cementificazione.

Gli alberi, infatti, diramano le loro radici nel terreno e lo trattengono, contribuendo a sostenere l'equilibrio dell'ecosistema, tagliare gli alberi senza una seria pianificazione ambientale compromette la stabilità dei pendii. L'edificazione, invece, tende a interrompere la densità del terreno, rendendolo di fatto più fragile e vulnerabile.
Le montagne italiane maggiormente soggette al rischio di frane sono gli Appennini, composti da rocce argillose molto friabili.

definizione di frana, riassunto per la scuola

ultimo aggiornamento novembre 2020

Commenti

Non copiare perché ti becco.. se vuoi citare o condividere leggi le faq


I consigliati del mese

I 7 Re di Roma - Una rapida carrellata dei sette sovrani della Roma monarchica

Inuit e Yupik, i popoli dell'Artide - Alla scoperta di usi e costumi di un popolo antichissimo che rischia l'estinzione

Come vivevano gli Unni? - Abbandonate tutti i pregiudizi sugli Unni e scoprirete un popolo accogliente e multietnico

La gazza ladra - l'elegante vicina di casa che brilla per la sua intelligenza

Cerca nel blog