La Savana

La savana è un ambiente climatico tipico della fascia torrida ed è caratterizzata da temperature elevate e scarse precipitazioni, a differenza della foresta pluviale, altro bioma tipico della zona torrida, dove le precipitazioni sono molto frequenti e la vegetazione, conseguentemente, rigogliosa.
Nella savana le piogge sono poche e per lo più concentrate in periodi dell'anno determinati, la stagione delle piogge. Le piante che crescono nella savana sono quelle che possono sopravvivere per lunghi periodi senza acqua, gli alberi sono pochi anche se alcuni possono essere giganteschi, come il baobab, ma tendenzialmente sono alberi sempreverdi a basso fusto con radici molto profonde.
Il paesaggio tipico della savana è quello dell'erba alta e diffusa, ed in questo ambiente vivono moltissimi animali, la maggior parte erbivori come le giraffe, gazzelle, rinoceronti ed elefanti ma vi sono anche animali carnivori come i leoni, gli sciacalli, le iene e gli avvoltoi.

La savana si trova oltre le foreste pluviali, in Sud America, in Africa, in India e Indocina e in Australia.

Il bioclima della savana non è adatto alla vita dell'uomo, gli insediamenti sono pochi e per lo più da tribù autoctone che vivono di caccia,  allevamento e  agricoltura, che viene praticata solo in quelle zone dove l'acqua è più abbondante. Il popolo dei Masai, per esempio, vive nella savana.



Commenti