Dettato sui dinosauri: Floriana, la prima vegetariana!

studiamo i dinosauri in modo facile e divertente
triceratopo 

Floriana, la prima vegetariana!

Ciao bambini, il mio nome è Floriana e sono un bellissimo esemplare di Triceratopo. La mia stazza è imponente, e forse questo vi spaventa, le mie dimensioni sono come quelle dello scuolabus che molti di voi prendono la mattina per andare a scuola. Non ditemi che devo mettermi a dieta solo perché peso 11 tonnellate, sono armoniosamente distribuite nel mio corpo che è alto ben 3 metri e lungo almeno 9! 

Avete visto che bella collana indosso? A dire il vero i paleontologi che mi studiano l’hanno definita “collare” ma io sono uno spirito libero, ho vissuto tutta la mia vita galoppando allegramente nelle praterie del Nord America e non posso tollerare di essere imprigionata da un collare. Sono brava e buona, ma se mi fanno arrabbiare allora sfodero le mie corna e tutta la mia strategia di combattimento. Tendenzialmente sono un dinosauro pacifista, ma credete che sia stato facile per me vivere in un periodo in cui se Rex, il Tirannosauro, mi vedeva passare già sentiva l’acquolina in bocca? E quello era grande come un tir e spaventosamente cattivo! Bisognava sapersi difendere per sopravvivere! La mia pelle è dura come una corazza, e queste 3 corna che sfoggio con orgoglio mi hanno permesso di difendermi molte volte! 

Vivevo in gruppo con la mia grande famiglia, genitori, zii, cugini, grandi e piccoli, la nostra era una gran bella combriccola, ma quando arrivava un pericolo sapevamo organizzarci come un vero esercito preparato al combattimento: proteggevamo i cuccioli, facendoli restare nel centro del gruppo, poi ci mettevamo tutti vicini e molto stretti, con le nostre pellacce dure, i nostri scudi naturali sul collo, e i corni pronti a fendere e squarciare.

Sapevamo farci rispettare, e questo ci ha permesso di vivere per molti milioni di anni serenamente, gustandoci le prelibatezze che la natura ci offriva. 
Ho assistito a spettacoli meravigliosi e incredibili, ho visto i fuochi incandescenti scintillare sui vulcani e farli brillare come stelle nella notte, ho visto le montagne rocciose sollevarsi per trasformarsi in quel miracolo della natura che ancora oggi ammirate con stupore. E si, la natura era decisamente diversa allora, nel Cretaceo, parliamo di circa…70.000.000 di anni fa! La natura era inquieta e mutava spesso, però... l’aria era fresca, l’acqua era pura, e l’erba e la vegetazione di cui mi nutrivo erano una vera delizia! Ebbene si, posso vantarmi di essere stata l’antesignana dei vegetariani!

Abbiamo incontrato qualche parola nuova?

Antesignano si dice di una persona che sostiene idee, teorie o tecniche prima degli altri, altri sinonimi sono pioniere e precursore.

Il Paleontologo è lo scienziato che studia i fossili, i resti del passato, li analizza per cercare di ricostruire le condizioni della natura e le forme di vita di moltissimo tempo fa.

Il Cretaceo è l'ultimo periodo dell'era Mesozoica, collocabile tra i 145.000.000 e i 65.000.000 di anni fa. Il periodo precedente è stato il Giurassico mentre il successivo è stato il Paleogene, il primo periodo dell'era terziaria.  

Perché scrivere un dettato?

Ho colto il suggerimento di uno degli avventori del sito, e mi sono detta… ma sai che bella idea il dettato! E’ un ottimo modo per mettere insieme tanti ingredienti diversi: un po’ di storia (o meglio…di preistoria), la curiosità verso i dinosauri che affascina sempre grandi e piccini, la grammatica e l’ortografia e anche la matematica! Il tutto condito con una sana dose di fantasia letteraria, che è ingrediente essenziale per rendere lo studio divertente come un gioco. 

Ci sono parecchi numeri in questo dettato, questi numeri sono un ulteriore stimolo per giocare: la sfida prevede che i numeri pari vengano scritti con le lettere dell’alfabeto e quelli dispari con i numeri matematici.
Agli insegnanti che vogliono utilizzare questa pagina chiedo di rispettare una condizione: nessuna insufficienza. Se il 10 non vi basta per premiare i più bravi potete anche dar loro 20!
Il voto può essere un peso che scoraggia e un ricatto emotivo che distrae dal vero obiettivo, imparare qualcosa in più che ieri non sapevamo e che oggi magari non abbiamo ancora metabolizzato ma che domani sarà parte del nostro patrimonio di conoscenze. Mi riferisco in particolar modo ai bambini disortografici, che non devono essere esentati dai lavori di gruppo ma devono essere valutati con una lungimiranza specifica e matura, oltre che, ovviamente, sulla base delle dovute dispense. La loro sensibilità è spesso vittima della competitività, e non voglio che accada con le mie pagine.

Puoi effettuare il download del dettato sui dinosauri in formato pdf realizzato appositamente per scopi didattici, puoi anche condividerlo o ripubblicarlo su altri siti, purché non venga modificato.
stampa la pagina

Commenti