L'Etruria: il territorio

DAI VILLANOVIANI AGLI ETRUSCHI

L'origine della civiltà etrusca corrisponde a quello della cultura villanoviana, dove, nel IX secolo a.C., presso Villanova, una zona identificabile con l'attuale Bologna, sono stati rinvenuti i più antichi reperti archeologici  di questa prima, importante, comunità urbana.

La civiltà etrusca si diffuse molto nel territorio Italico ma non arrivò mai ad estendersi su tutta la penisola, l'Etruria occupava i territori tra il fiume Tevere e il fiume Arno (Lazio, Umbria, Toscana), buona parte della pianura padana e buona parte della Campania.

L'Etruria rappresenta quindi un territorio in cui una civiltà organizzata si sviluppo' e costruì città e legami, ma non un unico Stato, piuttosto una confederazione di città che avevano raggiunto una notevole importanza e che stabilivano una comune politica estera, anche grazie alla comune nomina di un magistrato a cui affidavano i poteri di rappresentanza,  ma in cui erano comunque possibili lotte e guerre interne.

Il magistrato veniva eletto dai rappresentanti delle 12 città più importanti, ma siccome nel tempo alcune città persero parte della loro importanza e ne emersero altre che seppero affermare il proprio ruolo, l'elenco delle città che segue ne contiene 15:
  • Veio
  • Cerveteri
  • Tarquinia
  • Vulci
  • Orvieto
  • Chiusi
  • Vetulonia
  • Volterra
  • Perugia
  • Cortona
  • Arezzo
  • Fiesole
  • Pisa
  • Populonia
  • Roselle

DECLINO DEGLI ETRUSCHI E COLONIALISMO

Il declino degli Etruschi è da attribuire in massima parte all'avanzata di Roma, che conquistò Veio nel 396 aC per poi continuare con il proprio disegno di dominazione bellica.
L'aristocrazia etrusca si romanizzò con grande rapidità e ben 3 dei Re di Roma furono di origine etrusca, Tarquinio Prisco, per esempio, che governò a lungo Roma, era il figlio di un immigrato di Corinto che si era stabilito a Roma dove gli Etruschi vivevano pacificamente in un loro quartiere.

Ma Roma non fu l'unica potenza che decretò la fine della cultura etrusca, in Campania l'azione dei Sanniti fu determinante per ridimensionarli e in Pianura Padana furono i Celti ad avanzare e a imporsi.

Anche se l'Etruria con il tempo dovette soccombere ed essere integrata in altre civiltà, è curioso scoprire come gli Etruschi riuscirono invece a spostarsi in altre zone del mediterraneo, lasciandone testimonianze storiche e archeologiche.

Marcus Unata Zatus era un cittadino di Chiusi che emigrò in Tunisia con altri compagni di viaggio, dove fondò la colonia etrusca di Dardanium. Altre testimonianze archeologiche testimoniano la presenza etrusca in Egitto, sulle coste della Turchia e nelle isole del mar Egeo.

GLI ETRUSCHI

Commenti