Le materie del diritto


Il diritto è organizzato in diverse materie, tecnicamente dette partizioni, che si occupano di specifici settori giuridici, una prima suddivisione implica il diverso ambito d'azione tra diritto pubblico e diritto privato.

IL DIRITTO PUBBLICO

il diritto costituzionale

è quello a cui afferiscono le norme relative alla struttura dello Stato e ai diritti e doveri dei cittadini

il diritto amministrativo

disciplina l'attività delle pubbliche amministrazioni, ossia di tutti quegli uffici che materialmente svolgono i ruoli istituzionali, raggiungendo così gli obiettivi delle decisioni prese da Governo e Parlamento

il diritto tributario

 si occupa dell'imposizione di tasse e tributi e delle modalità di riscossione

il diritto penale 

si occupa dei reati e delle relative sanzioni

il diritto processuale

 disciplina l'organizzazione della giustizia e lo svolgimento dei processi.

IL DIRITTO PRIVATO

Se nel diritto pubblico, ossia quello che deve disciplinare tutte le materie afferenti al buon governo di politica e amministrazione, coesistono diverse branche specializzate in ambiti particolari, il diritto privato include tutte le norme che regolano i rapporti tra privati cittadini.


definizioni e terminologia del diritto

Diritto soggettivo e oggettivo, naturale, scritto e consuetudinario

Parlando di diritto occorre fare ulteriori precisazioni, si parla di diritto oggettivo intendendo l'insieme delle norme che disciplinano la legge (ordinamento giuridico, in termini tecnici) mentre il diritto soggettivo è il concetto stesso di "avere un diritto", aver facoltà e potere di...

Il diritto oggettivo viene inoltre chiamato diritto positivo, proprio della natura stessa del diritto quale strumento per raddrizzare le storture della società e agire in modo positivo sulla collettività.

Si parla invece di diritto naturale quando ci si riferisce ai diritti fondamentali della natura umana come il diritto alla vita, alla dignità e alla libertà.

Le norme del diritto sono prevalentemente scritte e raccolte in codici, in alcune circostanze sopravvive però il diritto consuetudinario, ossia quel diritto non scritto ma ereditato da tradizione e buon senso, in questo diritto non ben definito rientrano gli usi e le consuetudini, ossia tradizioni tramandate oralmente che assumono però nelle persone la stessa valenza al pari di una legge naturale.


Commenti

Non copiare perché ti becco.. se vuoi citare o condividere leggi le faq


I consigliati del mese

I 7 Re di Roma - Una rapida carrellata dei sette sovrani della Roma monarchica

Inuit e Yupik, i popoli dell'Artide - Alla scoperta di usi e costumi di un popolo antichissimo che rischia l'estinzione

Come vivevano gli Unni? - Abbandonate tutti i pregiudizi sugli Unni e scoprirete un popolo accogliente e multietnico

La gazza ladra - l'elegante vicina di casa che brilla per la sua intelligenza

Cerca nel blog