L'efficacia delle norme giuridiche


L'iter procedurale prevede che le norme giuridiche vengano emanate e, contestualmente, pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale (GU) della Repubblica Italiana. 

Generalmente, l'entrata in vigore delle norme pubblicate non è immediata in quanto occorre lasciare il tempo ai cittadini per prendere atto delle nuove norme, e, sempre generalmente, trascorrono 15 giorni tra la pubblicazione e l'entrata in vigore della nuova norma. Questo periodo si chiama "vacatio legis" e significa appunto "assenza della legge", proprio per evidenziare che la legge è stata pubblicata, il popolo ne sta prendendo atto ma non è ancora in vigore.

Il periodo di vacatio legis può arrivare anche fino a 6 mesi,  per norme particolarmente complesse che implicano magari un adeguamento impegnativo da parte delle figure coinvolte per ottemperare alle nuove disposizioni, così come può essere ridotto nei casi di estrema urgenza e assumere immediatamente il proprio valore legale.

Scaduti i termini di vacatio legis, presumendo che tutti ne siano venuti a conoscenza, la norma è valida e i suoi effetti si possono applicare. 

Le norme sono irretroattive, ossia non valgono per il periodo precedente, in cui non erano ancora state emanate, pubblicate o rese valide dal trascorrere del periodo del vacatio legis. In base al principio dell'irretroattività nessun cittadino può essere punito per un fatto compiuto quando ancora non era prevista la norma emanata per disciplinarne una sanzione.


l'efficacia delle norme giuridiche, diritto per la scuola in chiave nonsolodsa


Le norme possono anche essere eliminate, questo procedimento può avvenire in due modi:

annullamento di una legge:

si ha quando la norma emanata risulta in contrasto con una norma gerarchicamente superiore, ovvero con la Costituzione. L'annullamento di una legge spetta alla Corte Costituzionale, un'assemblea composta da 15 giudici che ha il compito di verificare la coerenza delle norme con quanto disposto dalla Costituzione Italiana e il potere di annullare le norme che risultano in contrasto.

abrogazione di una legge:

l'abrogazione di una norma può avvenire per emanazione di una nuova norma correttiva o a seguito di un referendum abrogativo in cui è il popolo stesso a esprimersi, attraverso il voto, per decidere se una norma deve restare in vigore o cessare i propri effetti.


Commenti

Non copiare perché ti becco.. se vuoi citare o condividere leggi le faq


I consigliati del mese

I 7 Re di Roma - Una rapida carrellata dei sette sovrani della Roma monarchica

Inuit e Yupik, i popoli dell'Artide - Alla scoperta di usi e costumi di un popolo antichissimo che rischia l'estinzione

Come vivevano gli Unni? - Abbandonate tutti i pregiudizi sugli Unni e scoprirete un popolo accogliente e multietnico

La gazza ladra - l'elegante vicina di casa che brilla per la sua intelligenza

Cerca nel blog