Il referendum abrogativo


Attraverso il referendum abrogativo è il popolo ad esprimersi, attraverso una consultazione popolare, per stabilire se una norma deve restare in vigore o cessare i propri effetti e venire abrogata.

L'iter prevede che:

⚡Per richiedere un referendum abrogativo occorra la richiesta di 5 consigli regionali oppure la raccolta di 500.000 firme di cittadini italiani

⚡La corte di cassazione verifica la regolarità delle firme e la Corte costituzionale si esprime sull'ammissibilità del referendum, ottenuti questi due consensi il Presidente della Repubblica indice il referendum

⚡Lo svolgimento del referendum è previsto in una giornata di domenica, tra il 15 di aprile e il 15 di giugno

⚡La validità del referendum è vincolata alla partecipazione, il referendum è valido se si presentano alle urne il 50% + 1 dei cittadini aventi diritto di voto. Questa percentuale rappresenta il Quorum.

⚡L'elettore si presenta al seggio e riceve una scheda referendaria dove deve indicare il SI se vuole che la legge sia abrogata o il NO se vuole che la legge resti in vigore

Nel corso della storia italiana ci sono stati importanti referendum abrogativi:

referendum abrogativo del 1974: divorzio.

Il divorzio in Italia era stato introdotto e disciplinato dalla legge 898 del 1 dicembre 1970, solo 4 anni dopo le frange politiche cattoliche (democrazia cristiana) e la destra nazionale (movimento sociale italiano) cercarono di far abrogare la legge che istituiva il divorzio attraverso un referendum abrogativo.

Il risultato fu clamoroso: ben l'87,72% della popolazione si recò alle urne per sostenere il divorzio votando quindi no con il 59% dei voti, mantenendo quindi l'istituto del divorzio.


diritto per le scuole superiori: il referendum abrogativo


Il quorum fu raggiunto anche nel 1981, quando il popolo espresse il suo no per abrogare la legge sull'aborto, nel 1987 quando vinse il SI per abrogare la legge sul nucleare, nel 1993 quando con il SI si abrogarono le norme relative ai finanziamenti dei partiti e nel 2011 quando il popolo si espresse sulla privatizzazione dell'acqua potabile.

Il quorum non venne raggiunto nel 1990 per i pesticidi, nel 1997 per la caccia, nel 2005 per la procreazione assistita o nel 2009 per le leggi elettorali. 

Commenti

Non copiare perché ti becco.. se vuoi citare o condividere leggi le faq


I consigliati del mese

I 7 Re di Roma - Una rapida carrellata dei sette sovrani della Roma monarchica

Inuit e Yupik, i popoli dell'Artide - Alla scoperta di usi e costumi di un popolo antichissimo che rischia l'estinzione

Come vivevano gli Unni? - Abbandonate tutti i pregiudizi sugli Unni e scoprirete un popolo accogliente e multietnico

La gazza ladra - l'elegante vicina di casa che brilla per la sua intelligenza

Cerca nel blog