Diritto ed economia, definizioni e connessioni delle due scienze sociali


Cosa sono il diritto e l'economia?

Diritto ed economia sono scienze sociali, ossia scienze che studiano e definiscono le regole del comportamento degli uomini nelle relazioni con gli altri individui. Il diritto disciplina i rapporti tra le persone e l'economia disciplina l'attività economica che gli uomini compiono per procurarsi i beni necessari per soddisfare i propri bisogni.

Per capire l'importanza del diritto e dell'economia basta guardare le azioni che si compiono nella vita quotidiana, anche le più semplici implicano delle regole che devono essere rispettate per tutelare il comportamento e la convivenza sociale, così se si esce in strada bisogna camminare, andare in bicicletta o in macchina seguendo determinati comportamenti, e allo stesso modo effettuare un acquisto o scegliere di risparmiare il proprio denaro sono esperienze economiche che influiscono nelle valutazioni dei prezzi, del risparmio, della ricchezza prodotta in un paese e nella distribuzione tra i cittadini.

Il diritto e l'economia sono strettamente collegate, grazie al diritto vengono imposte d'autorità regole di convivenza che devono essere rispettate e in questo modo si determinano non solo i doveri ma anche i diritti dei cittadini, l'economia permette di effettuare scelte consapevoli e appropriate nella vita quotidiana.

La conoscenza del diritto e dell'economia è uno strumento utile per la corretta comprensione delle informazioni che arrivano dai mass media ed è argomento di discussione per tutto quanto concerne l'attualità.


definizione e significato di diritto ed economia

Le connessioni tra diritto ed economia sono tante, prendiamo ad esempio il lavoro, si tratta di un tema giuridico disciplinato da norme specifiche (la tutela dei lavoratori, le regole dei rapporti di lavoro ecc...) che non può essere trattato senza affrontare anche un'analisi economica che affronti dettagliatamente tutti gli aspetti dell'economia del lavoro, sia dell'occupazione che della disoccupazione.

Quando si affronta un'impresa economica occorre analizzarla sia dal punto di vista del diritto che da quello dell'economia, giuridica nell'esame della tipologia di imprese e nello sviluppo delle loro forme, economica per analizzare gli aspetti economici della produzione, dei costi, dei ricavi, dei profitti e della ricchezza.

Anche lo Stato è soggetto alla doppia analisi giuridico-economica, il Parlamento e il Governo emanano leggi di diritto (potere legislativo) che naturalmente hanno anche ripercussioni sul piano economico del paese, come la gestione della spesa pubblica, il potenziamento dei servizi ai cittadini e gli incentivi allo sviluppo economico del paese. Inoltre lo stato incamera le tasse che pagano i cittadini, e i cittadini sono interessati da moltissimi aspetti dai risvolti politici ed economici, a partire dallo stesso diritto di cittadinanza e dalle modalità per acquisirlo da parte di quella frangia di popolazione, sempre più numerosa, che contribuisce a generare la ricchezza del paese con il proprio lavoro all'interno del territorio nazionale.

Lo studio del diritto e dell'economia aiuta a capire il mondo in cui viviamo, individuando le strategie ottimali per raggiungere gli obiettivi rilevanti, tanto per il singolo cittadino quanto per la collettività.


Commenti

Non copiare perché ti becco.. se vuoi citare o condividere leggi le faq


I consigliati del mese

I 7 Re di Roma - Una rapida carrellata dei sette sovrani della Roma monarchica

Inuit e Yupik, i popoli dell'Artide - Alla scoperta di usi e costumi di un popolo antichissimo che rischia l'estinzione

Come vivevano gli Unni? - Abbandonate tutti i pregiudizi sugli Unni e scoprirete un popolo accogliente e multietnico

La gazza ladra - l'elegante vicina di casa che brilla per la sua intelligenza

Cerca nel blog