L'abete, l'albero non solo di natale


Quando si parla di abeti non si individua un solo albero ma un genere a cui appartengono 48 differenti specie, il più diffuso sul territorio italiano è l'abete bianco che cresce spontaneamente sulle Alpi e sugli Appennini.
Gli abeti appartengono alla grande famiglia delle conifere, termine che indica i "coni" ovvero le pigne prodotte dalla pianta. e a quella delle Pinaceae, caratterizzate da foglie a forma di aghi piatti che si stagliano singolarmente (e non a gruppi, come succede nei pini).  

L'abete è un albero sempreverde con una struttura importante, può raggiungere anche gli 80 metri di altezza e un diametro di 4 metri ma quelli ad alta quota sono generalmente di dimensioni più contenute e spesso crescono in modo contorto.
A parte questi esemplari, che risentono dell'altitudine e di una rigidità climatica importante, l'abete si presenta con un tronco dritto e con rami che crescono in modo regolare seguendo un disegno a spirale, ogni spirale poi rappresenta un anno di età e in base a quante spirali presentano è possibile determinarne l'età.

Gli abeti giovani hanno una corteccia liscia e sottile, esattamente come la pelle dei giovani, mentre gli alberi anziani hanno una corteccia rugosa e spessa, proprio come la pelle degli anziani.
Le foglie degli abeti sono gli aghi, disposti a pettine e cambiano nell'aspetto a seconda dell'esposizione solare che riescono a raggiungere, i fiori sono le pigne (il termine corretto è strobilo) e appaiono a primavera per poi lasciare dei piccoli monconcini dopo la caduta autunnale, quando ricoprono il terreno alla base dell'albero tra cui è facile cercare ottimi funghi porcini.
I fiori sono maschili e i frutti invece sono femminili, a forma conica e di consistenza resinosa.
L'abete addobbato in giardino è bello, a casa no! Natale con l'abete!

Il legname degli abeti viene ampiamente utilizzato in edilizia, e questo è il principale motivo per cui vengono coltivati, ma sono anche ampiamente ricercati come alberi ornamentali, purtroppo nel periodo natalizio vengono commercializzati come alberi di natale dando vita a un commercio usa e getta poco compatibile con il vero rispetto per la natura, e poi diciamocelo pure... se l'abete è in giardino addobbarlo è un piacere ma se ne vogliamo uno in casa per un paio di settimane l'anno la scelta migliore è quella dell'albero sintetico, pronto a fare la sua bella figura natale dopo natale.

L'abete cresce con facilità su ogni tipo di suolo, purché il clima sia fresco, non sopporta infatti il caldo eccessivo. Crescono vigorosi con l'acqua piovana e non richiedono particolari cure.



Commenti

Non copiare perché ti becco.. se vuoi citare o condividere leggi le faq

I consigliati del mese

I 7 Re di Roma - Una rapida carrellata dei sette sovrani della Roma monarchica

Inuit e Yupik, i popoli dell'Artide - Alla scoperta di usi e costumi di un popolo antichissimo che rischia l'estinzione

Come vivevano gli Unni? - Abbandonate tutti i pregiudizi sugli Unni e scoprirete un popolo accogliente e multietnico

La gazza ladra - l'elegante vicina di casa che brilla per la sua intelligenza

Cerca nel blog