La lepre, il più diffuso erbivoro selvatico


La lepre è un’animale erbivoro selvatico che vive in tutto il mondo in varie specie, in Italia la più diffusa è la lepre comune, che non si trova però in Sicilia e in Sardegna dove invece vivono la lepre italica e la lepre sarda, nelle Alpi vive inoltre la lepre bianca.
Nessuno è mai riuscito ad addomesticare una lepre anche se, oltre a vivere allo stato brado, possono essere allevate e reintrodotte poi negli ambienti naturali quando occorre ripopolarli.

L’habitat ideale della lepre è un ambiente pianeggiante o collinare dove si trovano ripari naturali e cibo, la lepre infatti non si scava la tana ma stabilisce il suo “covo” sfruttando i nascondigli del territorio come dislivelli, sassi e cespugli. Deve nascondersi dai predatori ed è molto abile a farlo, sia per la sua conformazione fisica che le conferisce un fisico scattante e atletico, perfetto per la corsa, sia per la vista acuta e l’udito attento che le permettono di avvertire in tempo i pericoli.

Quando un predatore si avvicina la lepre si acquatta e resta immobile e solo quando questo è realmente molto vicino scatta in una rapida corsa a zig zag che può raggiungere anche i 70 km orari, cercando di far perdere le proprie tracce e un rifugio dove nascondersi. Conosce molto bene ogni centimetro del territorio in cui vive, per un raggio di un paio di km, e sa esattamente dove scappare se in pericolo o dove dirigersi per cercare il cibo. Nel suo territorio si trovano solitamente fonti alimentari diverse: l’erba dei terreni incolti e il foraggio, i legumi, gli ortaggi e la frutta delle coltivazioni.

Le lepri, gli animali selvatici per eccellenzaLa primavera e l’estate sono le stagioni dell’abbondanza, il cibo è tanto e vario ed è questa la stagione privilegiata per l’accoppiamento. La gestazione delle lepri dura 42 giorni al termine dei quali nascono in media 2 o 3 cuccioli che pesano circa 100 grammi e hanno già il pelo e gli occhi aperti. La particolarità della lepre è quella di poter portare a termine gravidanze multiple in periodi diversi, in pratica possono restare incinte quando lo sono già e far nascere i cuccioli pronti a nascere quando arriva il tempo del parto, per ripetere l'operazione quando la seconda cucciolata è pronta per venire al mondo.

I cuccioli della lepre per alcune settimane non emanano alcun odore, grazie a questo meccanismo di difesa, e all'istinto che li porta a rimanere immobili in osservazione, riescono a risultare praticamente invisibili ai predatori. Mamma lepre, poi, si reca ad allattare i piccoli una sola volta al giorno, limitando così la possibilità di esporli al pericolo di essere individuati.

Se trovate un cucciolo di lepre nascosto durante una passeggiata in campagna o nel bosco non toccatelo e non prendetelo, non è abbandonato e non si è perso, è semplicemente al sicuro!

La lepre è comunque un’animale solitario, non vive in gruppo e limita i rapporti con gli altri esemplari all'accoppiamento e al rendere i piccoli autonomi, che raggiungono la maturità sessuale a 6 mesi circa.

Durante l’inverno le lepri non vanno in letargo, l’ambiente diventa avaro di cibo e si arrangiano con quello che trovano: ghiande, semi, cortecce, radici…

Che dire ancora di questo curioso animaletto che da sempre vive in natura, conosciuto e celebrato già dalle più antiche civiltà che lo hanno ritratto nelle tombe egizie e nei dipinti cinesi o riprodotto nelle miniature persiane, forse che anche in cielo c’è una costellazione a loro dedicata? O che nelle leggende irlandesi prende il posto del gatto nero nel far compagnia a streghe e fattucchiere...



Commenti

Non copiare perché ti becco.. se vuoi citare o condividere leggi le faq

I consigliati del mese

I 7 Re di Roma - Una rapida carrellata dei sette sovrani della Roma monarchica

Inuit e Yupik, i popoli dell'Artide - Alla scoperta di usi e costumi di un popolo antichissimo che rischia l'estinzione

Come vivevano gli Unni? - Abbandonate tutti i pregiudizi sugli Unni e scoprirete un popolo accogliente e multietnico

La gazza ladra - l'elegante vicina di casa che brilla per la sua intelligenza

Cerca nel blog