Il clima tropicale

Il clima tropicale interessa la fascia compresa tra il tropico del Cancro e quello del Capricorno, riguarda quindi l’Africa, la Penisola Indiana, l’Australia, l’Oceania, la Florida del Sud e l’America centrale e meridionale.

All'interno di queste zone torride della terra le temperature sono sempre elevate superando anche in inverno i 16 gradi e le stagioni che si alternano sono due: quella piovosa e quella secca. 

In base al diverso grado di umidità il clima tropicale si distingue ulteriormente in:
  • clima equatoriale, ovvero il clima della foresta pluviale tropicale, con un elevato livello di umidità. Nelle foreste pluviali equatoriali la pioggia è un elemento costante, la vegetazione è folta e varia e racchiude più della metà delle specie vegetali e animali della terra. Le foreste pluviali equatoriali sono una preziosissima risorsa per la produzione di farmaci in quanto nella vasta biodiversità delle piante che vi crescono si rintracciano tantissimi principi attivi impiegati nella preparazione di medicinali.
  • clima monsonico, con alternanza tra una stagione secca e una umida, si esprime con l’avanzare della giungla, un ambiente dove le giovani piante e il reticolo di liane crescono rapidamente 
  • clima della savana, secco e con temperature altalenanti, la notevole escursione termica fa sì che la differenza tra le due stagioni sia più evidente sia nelle temperature sia nel tipo di vegetazione (alta o bassa) che prevale.

Ricerca sul clima per la scuolaLo sapevi che.....

Nella foresta pluviale tropicale, dove vivono tantissime specie differenti di animali e insetti, si trova la formica proiettile, così chiamata perché il suo pungiglione è in grado di procurare un dolore intenso come quello di una pallottola che dura 24 ore! 


Commenti