Tito Imperatore


Tito, figlio di Vespasiano, regnò solo 2 anni e, nonostante il breve principato, si meritò l'apoteosi, ossia la divinazione dopo la morte ed è ricordato come "delizia del genere umano", gradimento che sembrerebbe promuoverlo tra gli Imperatori che hanno lasciato un segno positivo nel governo di Roma. Era sicuramente apprezzato dal Senato e anche gli storici del tempo ne riconobbero quei modi raffinati e quel savoir faire che lo rendevano particolarmente gradito agli ambienti di corte.

Durante i due anni in cui regnò vi furono gravi catastrofi come l'eruzione del Vesuvio che sommersero Pompei ed Ercolano, ricche città romane, un feroce incendio che per 3 giorni infiammò Roma e un'epidemia pestilenziale. 
Tito seppe gestire con grande umanità questi eventi, mettendo mano anche alle proprie tasche e invitando i ricchi a seguire il suo esempio, ma Tito non può essere riassunto in queste sole circostanze.

Innanzitutto va ricordato che per mano sua, agli ordini del padre appena nominato imperatore, distrusse il secondo tempio di Gerusalemme e pose fine alle guerre giudaiche, reprimendole nel sangue... uomo saggio e intelligente, dotato di grandissima memoria, aveva comunque anche lui i suoi lati oscuri, lati che non ebbero il tempo di esprimersi pienamente nel corso del suo principato troppo breve. 

Fu sotto di lui che si inaugurò il Colosseo, voluto da Vespasiano per ridare a Roma quello spazio che Nerone si era voluto prendere per se' e per il suo lago privato...
Ebbe due mogli e un'amante importante, Berenice, definita la seconda Cleopatra, grande amore della sua vita che dovette infine abbandonare per non dispiacere il senato e il popolo che non vedevano di buon occhio questo legame, e questo sarà forse il più grande rimpianto della sua vita.

Commenti

Non copiare perché ti becco.. se vuoi citare o condividere leggi le faq


I consigliati del mese

I 7 Re di Roma - Una rapida carrellata dei sette sovrani della Roma monarchica

Inuit e Yupik, i popoli dell'Artide - Alla scoperta di usi e costumi di un popolo antichissimo che rischia l'estinzione

Come vivevano gli Unni? - Abbandonate tutti i pregiudizi sugli Unni e scoprirete un popolo accogliente e multietnico

La gazza ladra - l'elegante vicina di casa che brilla per la sua intelligenza

Cerca nel blog

Fruga nell'archivio

Mostra di più