Pulcheria la pia


Elia Pulcheria era la figlia dell'Imperatore Arcadio nonché nipote dell'Imperatore Teodosio I il grande, maggiore di due anni del fratello Teodosio II, fin dalla più tenera età Pulcheria aveva dimostrato una determinazione e un'abitudine al comando non comuni tanto che fu perfettamente in grado, a soli sedici anni, di assumere la reggenza dell'impero nell'attesa che Teodosio II fosse cresciuto abbastanza per regnare da solo.

Pulcheria è conosciuta come donna Pia per il voto di castità fatto giovanissima, voto che riassumeva la sua essenza profondamente cristiana ma anche espediente per evitare il matrimonio con un generale alano, primo pretendente secondo i ranghi della corte bizantina.

Pulcheria era talmente convincente che anche altre due sorelle seguiranno il suo esempio, vivendo nel palazzo come in un monastero, ricamando, pregando e digiunando, lontane da tutte le tentazioni di mondanità, stabilendo, tra una penitenza e l'altra, dove edificare la prossima chiesa. Ciò nonostante, quando Pulcheria dovrà scegliere la moglie per il fratello si dimostrerà sorella amorevole e saggia e sceglierà per lui una donna giovane e bella di grande cultura, donna di cui Tiberio pare fosse innamorato.

Pulcheria influenzerà moltissimo il fratello Teodosio II e oltre a regnare come reggente sarà lei a manovrare il fratello per molto tempo, fino a quando non sarà fatta allontanare dall'intrigante Crisafio, l'eunuco che diventerà il burattinaio di Teodiosio II.

La storia di Pulcheria, la Santa che influenzò i concili

Una donna molto potente

Pulcheria votò interamente la sua vita alla fede cristiana, influenzò i concili, l'interpretazione filosofica, appoggiò alcune correnti e ne ostacolò altre, etichettandole come eretiche, ebbe insomma un grandissimo potere che superava i confini di Costantinopoli

Dietro alla guerra con la Persia c'era Pulcheria, che voleva vendicare le persecuzioni ai Cristiani, dietro ai roghi delle sinagoghe e alla cacciata degli ebrei da Costantinopoli c'era sempre lei, completamente animata dal sacro fuoco della sua religione. 
Anche quando Teodosio II morirà e Pulcheria, già attempata,  sceglierà di contrarre matrimonio con Marciano - per designarlo quale imperatore - manterrà comunque il suo voto di castità.

Pulcheria ebbe un ruolo talmente cruciale nella politica cattolica da guadagnarsi il titolo di Santa sia per la Chiesa Cattolica che per quella ortodossa. E' ricordata il 10 settembre.


Vuoi saperne di più? vai alla fonte!

Commenti

Non copiare perché ti becco.. se vuoi citare o condividere leggi le faq


I consigliati del mese

I 7 Re di Roma - Una rapida carrellata dei sette sovrani della Roma monarchica

Inuit e Yupik, i popoli dell'Artide - Alla scoperta di usi e costumi di un popolo antichissimo che rischia l'estinzione

Come vivevano gli Unni? - Abbandonate tutti i pregiudizi sugli Unni e scoprirete un popolo accogliente e multietnico

La gazza ladra - l'elegante vicina di casa che brilla per la sua intelligenza

Cerca nel blog

Fruga nell'archivio

Mostra di più